domenica 12 novembre 2017

Cinque cose da fare a Karlovac

Un fuori programma, tre giorni in cui dovevamo essere a Londra e invece...allora siamo partiti prima per la Croazia, abbiamo fatto base a Rastoke, la zona dei mulini ad acqua, ma in mezza giornata avevamo già visitato tutto quello che c'era da vedere e allora il giorno dopo l'abbiamo dedicato a Karlovac, la città diventata famosa per la sua birra, la Karlovacko.

La città risale a tempi relativamente recenti, è stata edificata infatti nel XVI° secolo sulla confluenza di 4 fiumi: Kupa, Korana (che da vita ai laghi di Plitvice), Mreznica e Dobra.

Si capisce che un tempo Karlovac dev'essere stata una bella città, signorile, con quell'architettura che rimanda molto alla Mitteleuropa, i palazzi color pastello con le facciate ricamate, le belle chiese e piazze e anche tanto verde, ma purtroppo ora la città è un po' decadente. Porta ancora moltissimi segni del conflitto degli anni '90 quano la città fu pesantemente colpita dai Serbi: palazzi storici, case di civili, chiese...molti muri riportano ancora i fori delle pallottole, altri sono proprio diroccati. Ci vorrebbe una ristrutturazione, forse ora che il turismo si è accorta di lei, anche Karlovac troverà il modo di tornare bella come sicuramente lo era un tempo.

Nonostante non sia una città da cartolina, la giornata passata a Karlovac è uno dei ricordi più belli che ho della nostra vacanza in Croazia dell'estate 2017.

Ecco quali sono secondo me le 5 cose da non perdere una volta a Karlovac:

1.UNA PASSEGGIATA PER LE VIE DEL CENTRO STORICO:

Nonostante non sia in ottime condizioni, come spiegavo sopra, un giro per il centro storico di Karlovac ci sta tutto. Detto anche Zvijezda che in serbo-croato significa "stella", il centro storico ha per l'appunto un'insolita forma a stella a sei punte ed è diviso in 24 blocchi che formano dei rettangoli quasi perfetti. Nata come roccaforte contro i Turchi, purtroppo non ha conservato nulla delle fortificazioni, restano visibili solo i fossati. Molto belli i palazzi barocchi e i vicoli acciottolati. Mi hanno molto colpito i graffiti, un tentativo di abbellire i palazzi che ancora attendono una ristrutturazione.






2.BERE UNA KARLOVACKO A KARLOVAC:
Ovviamente non si può venire a Karlovac e non bere una Karlovacko, la birra che l'ha resa un poco famosa. Noi ci siamo fermati in questo simpatico locale che vedete nella foto sotto, in uno dei tavolini all'aperto. Da quest'anno abbiamo trovato una novità: la Crno Karlovacko, ovvero la birra nera: niente da invidiare alle colleghe tedesche! Ottima!

Karlovac ha una vera e propria vocazione per la birra visto che ogni anno si tiene tra fine Agosto e inizio Settembre il più grande festival dedicato alla birra di tutta la Croazia, il Karlovac Beer Festival che attira sempre più visitatori stranieri. Per info, date un'occhiata al sito internet dedicato.



3. UN PIC NIC NEL SUO PARCO CITTADINO:


Dopo settimane di caldo torrido, finalmente la notte precedente la nostra gita a Karlovac aveva piovuto e la temperatura era tornata umana. Cielo blu con soffici nuvolette bianche che si rincorrevano, una dolce brezza, profumo di fiori...e quindi perchè non pranzare all'aperto, stesi su un prato? Un salto nella prima panetteria (pekara) e il gioco è fatto: 3 burek (sfoglia tipica ripiena o di carne o di formaggio o di spinaci) , un trancio di pizza, succhi di frutta e il prato dove si trovava un tempo il fossato, un anello verde che circonda la città con le sue betulle e i suoi tigli. Ho un dolcissimo ricordo di quel pic nic, i bimbi super felici con così poco mi hanno fatto ricordare di quanto la felicità sia fatta di momenti semplici come questo.

4. VISITARE IL CASTELLO DI DUBOVAC:



Il castello di Dubovac è il monumento più antico di Karlovac e deve il suo nome ai boschi di querce (Dub significa quercia) che circondavano la zona dove ora sorge il castello, proprio in cima a una collina. Volendo si può raggiungere a piedi (considerate una quarantina di minuti dal centro storico, ma se avete bimbi piccoli anche di più) oppure vi si accede tranquillamente in macchina. Da fuori è molto bello, ai bambini poi i castelli piacciono sempre quindi vengono anche volentieri a fare questo tipo di visite. L'ingresso per visitare l'interno, piuttosto spoglio, costa 1,5 Euro, diciamo che vale la pena solo per la mangifica vista che si gode dall'alto.



Nel cortile interno del castello c'è un ristorante, ma purtroppo non l'abbiamo provato, però il contesto merita sicuramente.



5.VISITARE IL MUSEO DELLA GUERRA D'INDIPENDENZA CROATA:
La nostra visita a Karlovac si è conclusa con l'interessante museo dedicato alla guerra di indipendenza croata. Il museo si trova in periferia , nel quartiere di Turanj ed è un museo a cielo aperto il cui ingresso è gratutito.



Nel museo sono esposte le armi, i carrarmati e gli aerei da guerra usati durante il conflitto degli anni '90 dai separatisti Croati.




Sicuramente l'esposizione più impressionante è quella di un MIG-21 ancora in ottimo stato e posizionato come se stesse decollando. Un altro MIG-21 presente all'esposizione è invece quel che resta dopo che fu abbattuto: una carcassa annerita! Davvero impressionante.
Ci sono poi numerosi carrarmati e altri blindati: alcuni sono un retaggio della Seconda Guerra Mondiale altri ancora invece sono blindati artigianali, costruiti partendo da camion piuttosto che da mezzi agricoli e poi assemblati e rimaneggiati.

L'area dove sorge il museo si trova nei pressi di un'ex caserma austroungarica completamente sventrata dai bombardementi durante la guerra. La caserma è stata volutamente lasciata così come triste testimonianza degli orrori del conflitto. 


Spero di avervi dato qualche dritta su come passare una piacevole e interessante giornata a Karlovac, secondo me verrà presto notata dal turismo e penso che ne trarrà vantaggio, la città ha sicuramente un potenziale, ma ha bisogno di un restauro e di un po' di pubblicità. 

Se vi ho fatto venire voglia di scoprire questa zona, vi consiglio anche di seguire su instagram il profilo di Visit Karlovac, pubblicano sempre foto meravigliose! Se invece volete approfondire il discorso riguardante il Museo delle Armi della Guerra di Indipendenza Croata, vi conisglio di leggere questo interessante post di Chiaraviaggiante che mi è stato di ispirazione.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un tuo pensiero...mi farà piacere!