domenica 22 giugno 2014

Isola di Vis (Lissa) - Vacanze croate 5^ Parte - DOVE MANGIARE

Un altro aspetto da non sottovalutare per scegliere l'isola di Vis è la sua gastronomia, più ricca e variegata rispetto all'offerta delle altre isole vicine.
Oltre ai piatti tipici della tradizione Dalmata e al pesce, che qui a Vis abbonda, troverete ad esempio la “Viska pogaca” ovvero la focaccia di Vis, preparata con le sardine, i pomodorini e alcune erbe aromatiche, molto, molto saporita!!
Oppure la zuppa di Vis, che è composta da pesce, salsa di pomodoro, fagioli e pasta...una vera delizia!
Un dolce tipico è lo Hjib, una specie di torta bassa e compatta a base di fichi, mischiati con foglie di vite e finocchio. Viene servito con aghi di rosmarino e con il Viska Travarica. Di solito il dolce si fa alla fine dell’estate, ma si mangia a Natale. Troverete sul lungo mare un parecchie bancarelle che lo vendono, si conserva a lungo ed è un'ottima idea per un souvenir gastronomico da portare ad amici e familiari.
Il “Viska travarica” citato prima è un brandy aromatizzato con alcune erbe che crescono sull'isola.
Come in altre zone della Dalmazia, troverete alcuni ristoranti e soprattutto agriturismi dell'interno che preparano il polipo o l'agnello con la lenta cottura sotto la campana, ovvero la Peka. In pratica la carne o il pesce insieme alle verdure ed alle spezie vengono messi in un contenitore di terracotta di grandi dimensioni, viene aggiunto il vino e poi il tutto viene coperto con un coperchio (la campana) che a sua volta viene ricoperta dalla brace La cottura è molto lenta, ci possono volere anche tre ore e poi il cibo una volta cotto va lasciato riposare per un'oretta, per questo motivo se volete assaggiare queste prelibatezze dovete prenotare già il piatto una volta che prenotate il tavolo.
Per innaffiare tutto questo ben di  Dio non potete perdervi il vino di Vis, l'isola infatti è ricoperta di vigneti e ci sono varie cantine dove poter fare degustazioni, le agenzie dell'isola organizzano anche dei wine tours per fare il giro delle cantine...occhio a non bere troppo però! 
A Vis troverete sia le konobe più semplici e caratteristiche, che i ristoranti veri e propri (konoba=trattoria, Restauran=ristorante) oltre che discrete pizzerie (per chi non può rinunciarvi nemmeno una volta l'anno) e agriturismi. Ecco dove ho mangiato io e come mi sono trovata:


tavolini esterni - foto http://rudolfabraham.photoshelter.com/image/I0000pSRI_.BUsd4
Konoba Tezok (quartiere di Kut, a Vis): quasi l'ultimo ristorante del lungo mare che da Vis porta a Kut, la sera c'è una bellissima atmosfera,arredato in modo semplice, ma curato, lamapade a olio su ogni tavolo, romantico, ma allo stesso tempo informale e adatto a famiglie con bambini. I risotti sono buonissimi e anche la grigliata di carne. Voto 7,5

Ristorante Val (a Kut, sul porticciolo): il Val non delude mai, ogni volta che vado a Vis devo tornarci (anche più di una volta). Essendo Ristorante e non "konoba" costa più della media, ma anche il servizio e la cucina lo sono. Da provare la focaccia di Vis di cui parlavo nell'introduzione (che qui è fatta in modo spettacolare) e la zuppa di pesce di Vis (pesce, fagioli, pasta e olio di oliva...una delizia). Il personale è gentilissimo e veloce, avendo una bambina si sono premurati di metterle dei cuscini sulla sedia (non hanno i seggioloni), di portarle subito del pane e di servirla appena possibile (pasta al pomodoro deliziosa, spesso in Croazia la pasta al pomodoro è dolciastra). Voto: 9;

Konoba Dudo: a Luka (il quartiere più nuovo di Vis) poco prima di entrare nella zona pedonale. E' una trattoria alla buona, va bene per mangiare i cevapcici che a Vis hanno in pochi, per il resto si può anche saltare. Il personale è lento, anche se gentile.Voto: 6;

Konoba Ferol (vicino al villaggio di Milna, sulla strada): ottimo per una bella grigliata, che sia di pesce, carne o verdura. Buona anche la focaccia di Vis. A gestione familiare (padre e figlia), cortesi, gente semplice, ambiente semplice e caratteristico, tavoloni lunghi e panche di legno sotto un pergolato. Noi ci siamo stati a Ferragosto a mezzogiorno dopo essere andati al mare a Zaglav. Voto: 7;
focaccia di Vis

tavolo sotto il pergolato
Nonna Darinka (via parallela al lungo mare di Luka): ambiente molto caratteristico, ci sono sia tavolini all'esterno che sulla terrazza, il ristorante è in un bel palazzo dalmata in pietra, molto d'atmosfera. Si possono mangiare la pizza e alcuni primi piatti deliziosi, tra cui degli gnocchetti fatti in casa con una salsa al formaggio e prugne secche (ok, suona strano, ma erano buonissimi), dei gnocchetti ai gamberi, panna acida e aglio (buonissimi) e la pasticada (si legge pastizzada, è uno spezzatino di carne cotto nel vino rosso assieme a frutta secca soprattuto prugne e accompagnato da gnocchi).
Voto: 7,5;

Agriturismo Pod Morvu: siamo venuti in questo agriturismo che si trova all'interno dell'isola, sulla strada che porta alla grotta di Tito attirati dal fatto che il ristoro lì esistesse da 500 anni e dal fatto che avremmo potuto assaggiare il famoso polipo cotto sotto la Peka o l'agnello cotto sempre con questo metodo tradizionale...invece...une delusione. Avevamo prenotato due gg prima (prenotare è obbligatorio ha una ventina di coperti)e nessuno ci aveva detto che bisognava prenotare un giorno prima se volevamo un piatto cotto sotto la peka (la preparazione è lunghissima), quindi quando siamo arrivati abbiamo avuto l'amara sorpresa e a parte i piatti cotti sotto la peka che quindi non erano disponibili c'erano solo calamari grigliati e carne alla griglia. Quindi mio marito e mia figlia hanno ordinato la carne e io i calamari. Le suole delle mie scarpe erano di sicuro più tenere! Alla fine per due piatti di carne, uno di calamari, un contorno di verdure alle griglia e due di patatine, più vino e acqua...90 euro!!!!! Decisamente troppo caro!!
Voto: 4


insegna del Pod Morvu

Konoba Kantun (ultimo ristorante di Luka prima che inizi il quartiere di Kut, sul lungo mare): ci aveva attirato fin dal primo giorno, ma essendo sempre pieno e un po' caro ce lo siamo tenuti alla fine, per un gran finale. Ha i tavolini all'esterno, sul lungo mare, tovaglie a quadri sui toni dell'arancione e candele su ogni tavolo. Ci hanno accolto con patè di pesce e pane abbrustolito e condito con olio all'aglio. La lista dei vini è il punto forte, hanno parecchi vini dell'isola, noi abbiamo provato un Plavac Mali spettacolare che ha accompagnato divinamente la pasticada che abbiamo preso io e mio marito. Una delle cene più squisite fatte in Croazia e la pasticada (pastizzada) migliore tra quelle assaggiate fin'ora. Mia figlia ha preso un risotto ai gamberi che era delicatissimo e saporito al tempo stesso. Lo consiglio! Mi raccomando se andate ad agosto prenotate un giorno prima! Il personale è gentile anche se piuttosto sbrigativo, ma il caposala è molto simpatico e parla italiano. Voto: 9;
fonte: http://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g424973-d2153137-Reviews-Kantun-Vis_Island_of_Vis_Split_Dalmatia_County_Dalmatia.html
Konoba Bako: a Komiza, provata nel lontano 2004, non sapevo se citarla o meno, perchè in questa occasione non ci siamo andati, ma visto che le recensioni continuano ad essere positive, la inserisco. La caratteristica del ristorante è che puoi sceglierti il tuo pesce direttamente dalla "piscinetta" all'interno del locale (noi eravamo all'esterno, bellissima posizione "pied dans l'eau")che viene rifornita giornalmente con il pescato del giorno. Buonissimo il risotto al nero di seppia e il polipo al vino rosso, piatto tipico dell'isola.Ecco il sito internet che ha anche un bellissimo video che vi darà un'idea del locale. Voto: 8;

Meglio che vada a letto ora, perchè mi è venuta l'acquolina in bocca e sono a dieta!! 

PS: un saluto a Rebel, mio fedele utente della GPC che ha molto spinto per questa "miniguida" dei ristoranti di Vis...sperando che non resti deluso e che al suo ritorno mi faccia sapere le sue impressioni su tutto!

2 commenti:

  1. Chiara cosa dirti? Grazie ancora per aver dedicato un pò del tuo tempo libero per venire dietro a questa mia esigenza di gola.... Debbo a te soprattutto la scelta di dedicare i primi giorni all'isola di Vis con relativa ulteriore naviagata appena sbarcato a Spalato, le aspettative sono alte (speriamo che il portafoglio non pianga troppo..) quindi anche la tua responsabilità :-) Ma so che non saranno deluse e comunque ti sarò sempre grato per tutti i consigli che hai avuto la pazienza di darmi..

    Rebels

    RispondiElimina
  2. credo che Vis mi piacerebbe, mi segno i tuoi post, grazie !

    RispondiElimina

Lascia un tuo pensiero...mi farà piacere!